<>

Qualcuno @iuti Nessuno

Vai ai contenuti

Menu principale:

Esercizio dei diritti Costituzionali. Petizioni ex art. 50 Costituzione.
EUROLIRA
LE PENSIONI D'ORO NON SONO DIRITTI ACQUISITI, BENSI' DOVERI IMPOSTI AD ALTRI

Esercizio dei diritti riconosciuti da Convenzioni e Patti Internazionali
RICORSO ALLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO DI STRASBURGO (CEDU) PER
RIDUZIONE  IN  "QUASI SCHIAVITU'"  E  "SERVITU'"


PREMESSA ISPIRATIVA

Ognuno deve restituire alla società quello che questa gli ha offerto o permesso di realizzare: formazione scolastica e professionale, ricchezza, promozione e tutela della persona, della famiglia e della salute, anche impegnandosi a rimuovere, o far rimuovere, ogni ostacolo di ordine politico, economico, etico o sociale che, comunque, ne possa comprimere o inibire le aspettative di crescita e sviluppo individuale o collettivo, di autonomia ed indipendenza economica, nonchè di libera espressione del pensiero, semplicemente mettendo a disposizione della collettività la propria capacità ed intelligenza.


Questo è un sito attraverso il quale gli aggregati intendono dare attuazione alla premessa ispirativa, mettendo le proprie cognizioni al servizio del fine, a mero titolo di liberalità.

DEFINIZIONI
Piattaforma:  logo, marchi, nome dominii, gestione e aggiornamento sito.
Aggregato:    tutti gli aderenti ai gruppi di discussione, lavoro e studio.

AGGREGATO PROPOSITIVO, IN QUANTO:

  • Ognuno apporta, per l’esternalizzazione tramite la piattaforma, le proprie capacità, cognizioni, lavori, idee, studi e ricerche, professionalità, ferma restando la caratteristica di struttura personale e libero-ospitativa, svincolata da ogni fine o scopo associativo profit o non profit ed a prescindere dall'individuale appartenenza ad enti e/o organismi associativi, politici, ideologici, accademici  o scientifici;

  • La piattaforma viene messa a disposizione con carattere di ospitalità per adesione e accettazione delle precipue regole, senza assumere connotazioni associative;

  • La piattaforma non chiede, né riceve contributi o quote associative, né pone in essere attività di e-commerce, né possiede o per essa è previsto il possesso di specifica partita iva; ospita gratuitamente e senza obbligazioni corrispettive la conoscibilità di iniziative: di interesse sociale; di  organizzazioni di tutela dei diritti;  di attività di promozione sociale; di formazioni politiche; della Pubblica Amministrazione aventi interesse generale; di chiunque voglia dare visibilità a situazioni soggettive o collettive, attinenti a interessi legittimi o diritti soggettivi di portata generale, oggetto di lesione da parte di chicchessia;

  • Essa è equiparabile ad una abitazione virtuale ove gli ospiti si confrontano, discutono, decidono comportamenti ed azioni conformi alle leggi;

  • Non svolge attività di stampa o di informazione in senso giornalistico, né il contenuto del sito è comunque identificabile quale prodotto editoriale, né intende avvalersi delle pubbliche provvidenze previste per l’editoria e comunque non presenta alcun requisito idoneo a far ricorrere i presupposti per l’applicazione della normativa sulla stampa  o gli obblighi di registrazione al Tribunale;

  • L’aggregato non è a partecipazione passiva bensì a formazione qualitativa attiva ove requisito implicito per l’accoglimento e la permanenza è l’onestà, mentre quelli per accedere alle sessioni di discussione, lavoro e studio sono la capacità e l’impegno;

  • Le norme di funzionamento delle sessioni di discussione, di lavoro o di studio vengono stilate, dai partecipanti all’aggregato,  con la formula del working in progress per singola attività, cui parteciperanno solo i favorevoli all’insieme delle regole decise e poste a base della precipua sessione;

  • Il titolare dei diritti e doveri relativi alla piattaforma ha pieno diritto di veto solo su quanto possa comunque produrre effetti sulla stessa;

  • La piattaforma, anche se per denegata ipotesi dovesse assumere o esternalizzare i requisiti o presupposti che fisionomicamente o giuridicamente la facessero  identificare quale ente non commerciale, non potrà mai ricevere contributi pubblici o privati, nè quote associative, costituendo, per volontà, destinazione e interpretazione autentica, una mera gratuita messa a disposizione e, alla ricorrenza, comodato gratuito, di mezzi e strumenti con svincolo del concedente da ogni sinallagmatica obbligazione sia rispetto ai termini che alle modalità di esecuzione della concessione;

  • Anche per l’aggregato vale quanto detto al precedente alinea;

  • Più specificatamente, piattaforma ed aggregato costituiscono una moderna forma di liberalità indiretta da parte di tutti i partecipanti, atteso che, a fronte della non quantificabile utilità potenzialmente profusa a beneficio di terzi e/o della collettività, non viene richiesta nè percepita alcuna contropartita economica;

  • Oneri, diritti ed obblighi rimangono di totale pertinenza dell'autore;

  • Piattaforma ed aggregato si affiancano e non si contrappongono alle giuste, libere e democratiche Istituzioni.


UNICO REQUISITO RICHIESTO:
ONESTA'.

ELEMENTI CARATTERIZZANTI L'AGGREGATO

  • Professionalita’;

  • Serietà nei rapporti fra aggregati, con gli Enti e le Autorità Pubbliche, con i destinatari dell’azione;

  • Volontà di fare qualcosa per gli altri;

  • Gratuità delle prestazioni e dei mezzi necessari per l’esecuzione delle stesse (ovviamente senza obbligo di esborsi personali);

  • Umiltà propositiva;

  • Rispetto di tutti gli aggregati, dei destinatari o beneficiari dell’azione, degli Organismi e delle Autorità Pubbliche;

  • Riservatezza sul contenuto delle sessioni di discussione, lavoro e studio in ogni fase e stato prodromico alla sua pubblica esternalizzazione, su dati e notizie di carattere personale o riservato e, comunque, su tutti i dati oggetto di tutela per effetto della legge sulla privacy.


Nessuno è legittimato o autorizzato ad utilizzare, neanche  in proprio, i segni distintivi della piattaforma, al di fuori di essa. L'illegittimo utilizzo di marchi o di quant’altro oggetto di uso abusivo sarà legalmente perseguito.


CLICCARE QUI PER ACCEDERE ALLA SCHEDA DI ADESIONE ALLA PIATTAFORMA AGGREGATIVA.

L'adesione è libera e non comporta alcun impegno o obbligo di corresponsione di somme o altre utilità. Chi vorrà, potrà, gratuitamente, collaborare allo studio, analisi, ricerca, denuncia e proposta relativamente a problematiche di carattere generale o individuale che possano avere riflessi o suscitare interesse di portata collettiva. L'adesione non comporta alcun obbligo di prestazione di alcun genere o di partecipazione alle sessioni di lavoro.
La piattaforma aggregativa non è nè un movimento, nè un comitato nè una associazione, ma un mero salotto virtuale nel quale delle persone si riuniscono e si confrontano per affrontare e discutere problematiche e tematiche di interesse sociale, fornendo le proprie esperienze o professionalità al solo scopo di superarne le implicazioni nocive per il singolo o la massa di destinatari. Nulla vieta che le riunioni ed i confronti virtuali possano proseguire anche in ambiti reali.
Gli aderenti muniti di specifiche professinalità potranno, se lo vorranno e sempre gratuitamente e con spese vive a carico dell'assistito o difeso, assumere patrocini o rappresentanze a tutela di soggetti destinatari di atti, fatti o situazioni giuridiche che, in concreto od anche in astratto,  potrebbero ledere sia dei diritti soggettivi che degli  interessi legittimi, a prescindere da qualsiasi valutazione o rilevanza di ordine economico o patrimoniale rispetto al bene giuridico tutelato.

Torna ai contenuti | Torna al menu